9 luglio 2017

Stasera stringimi
non per il freddo, non per morsi di solitudine,
abbracciami e basta, senza dire niente
senza sciupare il bisogno di sognare,
tu avvicinati e abbracciami.

Sarà come catturare stelle
ai piedi del cedro
o correre sui fili di un ricordo
che potremmo costruire ora
da ricordare, di noi, in un giorno lontano

di quel bisogno che avevamo
di essere odore, mani, labbra e tenerezza
per i nostri timidi peccati.

Ma se tu ora non mi abbracci
e non mi scaldi
cosa ricorderò io di noi,
domani?

Beatrice Niccolai

 

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog

chi sono

La mia foto
Utopia, Italy
Artista sinestetica - ricercatrice di verità